Naspi e covid-19, anche con meno di 30 giornate | Studio Bonanno

Naspi e covid-19, anche con meno di 30 giornate

Naspi: nuovi requisiti nel decreto Sostegni per tutto il 2021

Circa 139.000 lavoratori con almeno 13 settimane di contribuzione nell’ultimo quadriennio, sono privi delle 30 giornate di lavoro negli ultimi dodici mesi, e quindi restano esclusi dalla possibilità di accedere alla NASPI.

Per questo sotto pandemia potrebbero cambiare le regole.

Secondo quanto previsto dall’art. 15, comma 1, della bozza attualmente in circolazione (il testo ufficiale non è ancora stato pubblicato):

per le NaSpI concesse a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 dicembre 2021 il requisito di cui all’art. 3 del decreto legislativo 22/2015, comma 1 lettera c) non trova applicazione.

Il requisito menzionato dal decreto Sostegni è relativo per l’appunto alle 30 giornate di lavoro effettuate negli ultimi 12 mesi.

La regola  quindi potrebbe venire temporaneamente  meno. Occorre attendere gli sviluppi.

Consulenza telefonica